info@studio56.it
STUDIO56

Citizen Science con Zooniverse

Con il termine citizen science si intende un tipo particolare di ricerca scientifica aperta a tutti, senza la necessità che i partecipanti siano esperti del particolare settore a cui lo specifico progetto appartiene.

Questo tipo di ricerca permette di estendere ad un pubblico potenzialmente molto elevato – e con qualsiasi livello di conoscenza – la possibilità di effettuare esperimenti e condividere dati e risultati ottenuti; uno dei principali vantaggi di questo tipo di esperimenti consiste nell’avere a disposizione una quantità di test e risultati molto elevata che difficilmente sarebbe ottenibile con i metodi di ricerca tradizionali.

Nel corso del tempo sono nati portali web dedicati alla citizen science ed all’interno di questo articolo andremo ad analizzarne uno in particolare: Zooniverse.

Per poter prendere parte ai numerosi progetti presenti al suo interno, che spaziano dall’etologia fino alla ricerca spaziale, passando per la letteratura o la storia è sufficiente visitare il sito: per dare la possibilità a quante più persone possibili di contribuire agli esperimenti infatti non è necessaria alcuna registrazione: creare un proprio account sul portale servirà solamente qualora si voglia tenere traccia dei progetti a cui si è partecipato, dei progressi effettuati e dei propri contributi apportati ai progetti ed infine per vedere il proprio nome citato nelle pubblicazioni scientifiche ufficiali qualora i risultati di un esperimento siano di rilevanza tale da essere oggetto di articoli scientifici.

Ogni progetto presenta indicazioni sull’uso ben dettagliate anche se nella maggior parte dei casi sono presenti esclusivamente in inglese, ma la semplicità delle istruzioni (e delle operazioni da intraprendere per effettuare gli esperimenti) è tale che è sufficiente effettuare copia-incolla dei testi su un portale gratuito di traduzioni on-line per comprendere le operazioni che il progetto richiede di effettuare.

Per comprendere la semplicità delle operazioni da effettuare possiamo prendere come esempio il progetto AI4Mars organizzato dalla NASA e orientato all’addestramento di una intelligenza artificiale (AI) che sarà utilizzata all’interno dei prossimi rover inviati su Marte e che permetterà agli stessi di analizzare e riconoscere automaticamente le tipologie di terreni che si trovano intorno, in modo da selezionare i percorsi migliori per spostarsi sul pianeta rosso evitando ostacoli e terreni difficili.

Il rover Curiosity Il rover Curiosity - Photo courtesy of Nasa

La partecipazione a questo progetto, oltre ad essere di uso per la comunità ed il progresso scientifico nell’esplorazione spaziale permetterà anche di ammirare i paesaggi di Marte (in bianco e nero o a colori, in base al rover che ha scattato le immagini) e di scoprirne le caratteristiche del suolo.

Rimanendo sempre in tema spaziale, un altro affascinante progetto (sia per la sua importanza, sia per le spettacolari immagini che sarà possibile vedere) è Spiral Graph, un progetto volto ad aiutare gli scienziati a misurare la curvatura dei bracci delle galassie a spirale.

Per gli appassionati di storia e biologia sarà invece di particolare interesse il progetto Plant Letters il cui scopo è quello di analizzare lettere scritte a mano (per le quali quindi è difficile automatizzare la lettura anche con strumenti OCR) dagli scienziati del 19mo secolo, alla ricerca di nomi di piante, luoghi e personaggi descritti al loro interno.

Lettere da decifrare Con il progetto Plant Letters sarà possibile contribuire all'analisi di lettere antiche

Questo progetto è classificato per lingua, quindi è possibile che in un determinato periodo siano presenti solamente scansioni di lettere in lingue che non conosciamo: in questo caso sarà sufficiente attendere i futuri aggiornamenti del progetto per trovare lingue conosciute e quindi prendere parte al progetto.

Se invece la vostra passione sono le immersioni e la fauna marina, con il progetto Ocean Eyes potrete ammirare affascinanti immagini dei fondali oceanici e della fauna marina che ospitano ed al contempo aiutare gli scienziati nel monitoraggio delle popolazioni di pesci presenti nelle acque profonde attorno alle isole Hawaii.

Per vedere tutto ciò che il portale mette a disposizione, la lista completa dei progetti attivi è presente all’indirizzo https://www.zooniverse.org/projects.

Anche la componente sociale è tenuta in considerazione all’interno dei progetti di Zooniverse: ogni progetto infatti presenta una propria area di discussione dove i partecipanti possono interagire tra loro in vari modi, dal semplice confronto sulle proprie idee sul progetto, fino alla richiesta di consigli sulla corretta interpretazione dei dati di un caso particolare dell’esperimento in cui sono coinvolti.

Tramite i progetti di citizen science è quindi possibile unire la propria passione per un argomento (scientifico o letterario) alla possibilità di aiutare concretamente la ricerca scientifica ed il progresso della conoscenza insieme a migliaia di altri utenti, accelerando così in maniera significativa il raggiungimento dei risultati previsti dai progetti presenti nel portale.

Buona scienza a tutti!

Categoria articolo